Archivi tag: Darsi Pace

DarsiSalute: Gli ingredienti della speranza

La speranza sembra essere più nascosta ultimamente, e spesso relegata ad ambiti scientifici: i vaccini, le cure… Tornare ad essere più umani significa, invece, anche riscoprirne il senso primario.

Condivido e consiglio questo articolo molto interessante e ricco di spunti positivi di Antonietta Valentini per DarsiSalute (apri il link per scoprire di cosa si tratta) pubblicato sul sito di Darsi Pace.

Il tempo giusto: la diretta con Marco Guzzi è disponibile in registrazione

Consiglio vivamente a tutti, e in modo particolare ai partecipanti al percorso Obiettivo Benessere Globale, di ascoltare quanto Marco Guzzi (poeta, filosofo, fondatore del Movimento Darsi Pace) ha proposto in questa diretta.

Con la grande capacità espressiva, la vastissima cultura e la profonda apertura spirituale che lo caratterizzano, Guzzi ha organizzato il suo discorso in 7 passaggi. Il punto di partenza è la presa di coscienza dello stato attuale dell’umanità e di ognuno di noi, uno stato scisso e basato sulla menzogna. Il punto di arrivo è la risposta che propone come un atto rivoluzionario per sanare la persona, la società e quindi tutto il creato. Il tutto come processo continuo da intraprendere e mantenere ogni momento, una direzione per il futuro dell’umanità.

Il “tempo giusto” per farlo è quello attuale, in cui la crisi ha rimesso in discussione ciò su cui facciamo affidamento e a cui diamo importanza, in cui la società e la politica sono chiamate a dare nuove risposte, che non possono più essere basate sulla separazione. Per finalizzarci al bene dobbiamo fare delle scelte di fondo che partano da una visione spirituale dell’uomo e del tutto.

Nel nostro incontro di stamattina abbiamo ripercorso (senza sapere quanto avrebbe detto Guzzi) alcuni punti di questo processo che tutti personalmente possiamo fare. Lo facciamo in tutto il percorso Obiettivo Benessere Globale in fortissima sintonia con quanto proposto da Guzzi, consiglio quindi di prendere in seria considerazione anche Darsi Pace!

Guzzi ha dato appuntamento a tutti per venerdì 12 giugno ore 18.30 con un’altra diretta visualizzabile sul canale YouTube o la pagina Facebook di Darsi Pace.

Il tempo giusto

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali e primo piano, il seguente testo "Il Tempo Giusto EVENTO STRAORDINARIO DIRETTA SABATO ore 10:00 Pagina facebook e canale Youtube DARSI PACE"

Proprio quando tutto sembra dire il contrario,
proprio quando la confusione regna sovrana,
forse è proprio allora
Il Tempo Giusto, il
Momento Favorevole, ma per fare cosa?
Questo lo vedremo in questo evento straordinario
in diretta contemporaneamente
sul canale Youtube di Darsi pace, e sulla sua Pagina Facebook.
Diffondete al massimo questa Convocazione
perché il tempo più opportuno
resta sempre un’occasione fuggevole
che sta ad ognuno di noi
di cogliere al volo.

Una bella opportunità per seguire l’evento di fine annualità di Darsi Pace con Marco Guzzi.

L’arte del riciclaggio interiore

Esce oggi sul sito dell’associazione Darsi Pace questo mio articolo, che invito a leggere direttamente sul sito www.darsipace.it e che fa parte del lavoro del gruppo di creatività culturale DarsiSalute.

Si tratta di una semplice e breve riflessione sulle modalità di gestione delle nostre realtà interiori: buona parte di noi stessi viene trattata come un rifiuto, qualcosa da eliminare e nascondere. Si tratta di veri e propri meccanismi di difesa, che ci portano a mascherarci distorcendo la nostra vera umanità.

Un delicato, graduale e paziente lavoro interiore, come quello proposto da Darsi Pace e che porto avanti personalmente da alcuni anni, attraverso un’opera di liberazione e rielaborazione guida verso una miglior gestione di questi “rifiuti interiori”, dai quali può nascere anche una rivalutazione della nostra interiorità. Una sorta di “arte del riciclaggio interiore”. Vi invito a commentare direttamente sul sito dove è stato pubblicato l’articolo.

La ricerca della (nella) Verità

Ogni percorso di vita è considerabile un cammino verso la Verità. Con questo intendo che ogni individuo ha una spinta interiore alla piena realizzazione di sé, che corrisponde all’incontro con la propria felicità (vedi anche: Quando un uomo è felice?).

La Verità, in questo senso, è quindi il compimento di ciò che sono veramente, potrei dire “ciò per cui sono fatto”. L’educazione, la cultura, la religione, e le nostre esperienze ci hanno posto molti obiettivi e aspettative rispetto a quanto sentiamo di “dover” realizzare nella nostra vita. Eppure non è detto che abbiamo capito di cosa si tratti. Anzi, direi che quasi mai comprendiamo quali strade e quali tappe toccherà il nostro percorso prima di averle passate.

Allora è necessaria un’opera di liberazione da quanto ci condiziona e ci imprigiona ponendoci su percorsi predefiniti, spesso giocando sul nostro senso del dovere, sull’orgoglio, o sulle nostre paure più profonde.

Questo significa lavorare sulla nostra spiritualità, e significa anche che sono necessarie modalità e strumenti nuovi per farlo, perché quelli vecchi spesso ci hanno imprigionato più che liberato.

Dall’introduzione del libro “Darsi Pace – Un manuale di liberazione interiore” di Marco Guzzi, edizioni Paoline:

“Chi voglia continuare a predicare una spiritualità del reiterato e nevrotico senso di colpa e della paura, e cioè a schiavizzare ancora gli uomini, giocando sulle nostre già dolorosissime fragilità infantili, vedrà le proprie assemblee diradarsi. Fenomeno (d’altronde provvidenziale) che caratterizza le nostre chiese cristiane già da tempo, ma che non viene quasi mai analizzato in base a questa prospettiva, e cioè alla necessità di dare vita a una spiritualità dell’autentica liberazione, che dica con chiarezza e faccia sperimentare che solo un cuore pacificato nell’amore e alimentato dalla gioia può compiere il bene. È solo attraverso la carità, diceva Agostino, che possiamo entrare nella verità. Per cui è il cuore con il suo palpito emotivo più profondo che dobbiamo porre prioritariamente al centro di ogni formazione alla comprensione della stessa verità. Ma se il mio cuore è ferito e pieno di odio, e magari io stesso non ne sono neppure consapevole, a che cosa potranno servirmi tante belle parole sull’amore? Se io non so amare nemmeno me stesso, come potrò amare il prossimo? E chi si prende cura oggi della mia anima ferita, del mio bisogno di piangere e di essere ascoltato? Chi prende in braccio il nostro bambino ferito nelle nostre scuole tecnologizzate, nelle nostre parrocchie indaffarate o nelle nostre famiglie iperattive? Queste sono le domande che ogni insegnante dovrà porsi in questo secolo, per non fare solo discorsi retorici”.

Marco Guzzi propone, da oltre 20 anni, un percorso di ricerca e liberazione interiore chiamato proprio “Darsi Pace“. E’ un cammino molto profondo e completo, consiglio a tutti i “ricercatori” di conoscerlo attraverso il sito www.darsipace.it o il canale YouTube.

Anch’io propongo strumenti e percorsi che danno la possibilità di sperimentare stati e interiorità più liberati, per iniziare a convertire lo sguardo, aprire la coscienza, sviluppare consapevolezza, orientandoci verso una spiritualità più vera e vissuta. Per approfondire vedi:

Fonte immagine: Pixabay

Darsi Pace

Il percorso di “liberazione interiore” Darsi Pace viene proposto da Marco Guzzi, filosofo e poeta, e dall’associazione Darsi Pace da oltre 20 anni. Si tratta di un cammino pluriennale, che personalmente sto seguendo con molto entusiasmo, basato su tre livelli tra loro sinergici e integrati: spirituale, psicologico e culturale. Consiglio di guardare il sito www.darsipace.it e il canale YouTube che ha tantissime conferenze e interventi molto interessanti.

Darsi pace. Un manuale di liberazione interiore: Amazon.it: Guzzi ...

Ecco un estratto (un po’ più esteso di quanto ho letto nell’incontro) dall’introduzione del libro “Darsi Pace – Un manuale di liberazione interiore”, di Marco Guzzi, Ed. Paoline (pag. 15-16). Questo passo ci spiega come porci e perché di fronte ad un cammino di trasformazione interiore.

“Un cammino di autentica trasformazione richiede alcune qualità preliminari. Innanzi tutto umiltà e perseveranza. Riconoscere e trasformare i nostri limiti e le nostre negatività, smettendo di proiettarli sugli altri, sul mondo, o addirittura su Dio, per aprirci alla responsabile, attiva, e volontaria liberazione della pienezza del nostro essere, è un’avventura che a un certo punto della nostra esistenza possiamo decidere di intraprendere, ma che non finirà mai in questa vita terrena, pur ripagandoci abbondantemente a ogni passaggio che riusciremo a compiere. Per cui accanto all’umiltà, che ci spinge a guardarci dentro con onestà crescente, lungo il cammino ci serviranno molta pazienza e molto coraggio, che a loro volta possono nutrirsi solo di una fiducia sempre rinnovata nella sensatezza del viaggio stesso. Una fiducia viva, in quanto confermata quotidianamente dalla gioia e dal senso di liberazione che ci vengono donati passo dopo passo, e che ci fanno sentire in profondità che questo viaggio è l’unica cosa veramente necessaria: ciò per cui siamo nati e viviamo su questa terra. […]

Nella nostra tradizione occidentale, sia filosofica che pedagogica, si è sempre privilegiato il ruolo dell’intelletto e della volontà nell’apprendimento. Ma quante volte ci sentiamo sopraffatti da emozioni che contrastano fortemente con ciò che riteniamo giusto e che vorremmo sentire dentro di noi?

[…] ogni fase del nostro lavoro e ogni strumento che useremo tenterà sempre di osservare con attenzione, di interpretare e infine di curare la tonalità emotiva in cui in ogni situazione esistenziale risuoniamo. In realtà l’unica autentica verifica della nostra trasformazione consiste proprio nel lento ma sicuro modificarsi della nostra risonanza emotiva di fondo, e cioè in definitiva nell’espandersi e nell’intensificarsi in noi degli stati della gioia, della fiducia, dell’amore, e in particolare proprio della pace”.

Sani & Salvi – Il video

Sul sito di Darsi Pace (www.darsipace.it) è stata pubblicata la registrazione dell’incontro che ho tenuto a Forlì il 20 ottobre con Antonietta Valentini. Vedere e pensare salute e malattia in modo nuovo e oltre la superficialità è una grande sfida, ma si può fare!

Vai alla pagina dell’evento: http://www.pierluigimasini.it/2019/10/21/sani-salvi-la-salute-oltre-il-benessere-ascoltare-il-desiderio-di-vita-20-10-2019-forli/

Sani & Salvi – La salute oltre il benessere: ascoltare il desiderio di vita (20/10/2019 – Forlì)

Domenica 20 ottobre 2019 ho tenuto, insieme ad Antonietta Valentini, questo incontro presso il “Centro per la Pace Annalena Tonelli” di Forlì.

L’evento è stato organizzato dal gruppo di creatività culturale DarsiSalute che fa capo al movimento Darsi Pace (www.darsipace.it).

In questa conversazione abbiamo avuto modo di affrontare i temi della salute, del benessere, della malattia e della cura in modo un po’ più ampio di quanto si fa solitamente, includendo aspetti come la spiritualità e le connessioni tra le varie aree coinvolte della persona.

L’impressione che ho avuto da questo evento è che sia stato davvero un incontro. Prima di tutto con la carissima Antonietta Valentini, con la quale ho sentito una forte sintonia e un senso di reciproco completamento nel dialogo che si è creato. Poi l’incontro con il pubblico, che silenziosamente, ma attentamente, ha seguito il racconto, l’esposizione e la pratica meditativa dimostrandolo con la numerosa partecipazione e il coinvolgente affetto espresso al termine della serata.
Mi sento molto grato per questa possibilità e per l’esito che ha avuto!

Prossimamente sarà disponibile la registrazione dell’incontro.

20 anni di Darsi Pace – serata gratuita del 10 ottobre 2019

Nell’ambito delle serate di Obiettivo Benessere Globale:
GIOVEDI’ 10 Ottobre ore 20.30 presso la palestra della coop. soc. La Goccia di Villa Verucchio (Rimini) proietteremo l’incontro di apertura del ventennale di Darsi Pace condotto da Marco Guzzi e con la partecipazione di Simone Cristicchi (Roma, 6 ottobre 2019).

Sarà un momento per approfondire insieme le motivazioni di una ricerca interiore e di un percorso di pratica meditativa.

SIETE TUTTI INVITATI e i BENVENUTI!
I posti sono limitati, preferibilmente prenotate contattandomi.

DARSI PACE – i primi 20 anni – 6 ottobre 2019 (Roma)

Darsi Pace è un “movimento di liberazione interiore” fondato nel 1999 da Marco Guzzi e quest’anno compie quindi 20 anni.

Il 6 ottobre si terrà il primo incontro della nuova annualità, che tradizionalmente è aperto a tutti e ad ingresso libero. Questa volta parteciperà Simone Cristicchi e credo sarà un’occasione del tutto particolare.

Personalmente ho iniziato a frequentare Darsi Pace nel 2016, seguendo regolarmente le attività e il percorso proposto. Per me è stato una grande scoperta e sento di essere cresciuto interiormente, e in generale come persona, sotto tanti punti di vista.

In particolare ho avuto modo di comprendere meglio come l’umanità sia arrivata a questo punto, cosa questo possa significare e le sfide che si aprono per il futuro.

La mia interiorità, in senso psichico e spirituale, ha potuto lavorarsi attraverso la pratica meditativa e gli esercizi di autoconoscimento, e arricchirsi con le parole, le meditazioni e le spiegazioni dei formatori, in primis di quell’instancabile e illuminato maestro che è Marco Guzzi.

Consiglio davvero a tutti di conoscere Darsi Pace!

L’incontro del 6 ottobre 2019 si terrà presso l’Università Salesiana (Aula Paolo VI), Piazza dell’Ateneo Salesiano 1, ore 10, ingresso libero.

Per saperne di più visita il sito www.darsipace.it (ricchissimo il canale YouTube raggiungibile dal sito stesso).