Possibili problematiche post-vaccinazione COVID

A seguito del precedente articolo aggiungo qualche altra risposta alle domande più frequenti riguardo i possibili effetti collaterali da vaccinazione COVID.

  1. SINTOMI POST-VACCINO: dopo il vaccino è normale avere qualche sintomo, sebbene non tutti ne abbiano. Dipende dalla reattività di ognuno, come nel caso di un’infezione influenzale o nello stesso COVID. In genere tutto si risolve entro 1 o 2 giorni, ma può rimanere un lieve malessere per qualche altro giorno. Il fatto di avere febbre è segno di attivazione della risposta immunitaria che serve per produrre i linfociti e gli anticorpi che proteggeranno da una eventuale infezione. Gli altri sintomi (mal di testa, dolore muscolare, ecc.) sono correlati a questa reazione dell’organismo. Per ridurre questi sintomi può essere assunto fino a 2-3 volte al giorno paracetamolo 500 mg per ridurre la febbre, o anche 1000 mg se ci sono sintomi intensi, ma che dovranno risolversi entro 1-2 giorni. In alternativa si può utilizzare un antinfiammatorio da banco a stomaco pieno (es. ketoprofene, ibuprofene, ecc.). Ovviamente non vanno mai assunti farmaci che hanno dato problemi in passato.
  2. REAZIONE ALLERGICA AL VACCINO: Le problematiche più gravi di tipo allergico sono molto rare e si manifestano quasi subito, per questo si attende almeno 15 minuti dopo la somministrazione del vaccino. Altre reazioni allergiche più lente si manifestano entro 48 ore, più spesso sono reazioni cutanee, e non hanno in genere intensità preoccupante. In caso di dubbi consultare il medico, la guardia medica, o il Pronto Soccorso, mentre se ci sono reazioni gravi (molto rare) con gonfiore della lingua o della gola o difficoltà di respiro chiamare immediatamente il 118.
  3. REAZIONI PREOCCUPANTI DOPO IL VACCINO: sono molto rare, ma in caso dovessero comparire consultare subito il proprio medico o recarsi in Pronto Soccorso:
    a. Mal di testa intenso e persistente
    b. Vertigini
    c. Disturbi visivi
    d. Difficoltà nel parlare
    e. Dolori muscolari che aumentano e peggiorano nel tempo
    f. Gonfiore di una gamba o un braccio
    g. Cambio di temperatura di una gamba o un braccio (caldo o freddo)
    h. Difficoltà a respirare
    i. Tachicardia improvvisa
    j. Petecchie
    k. Sanguinamenti atipici
Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.